Il meccanismo d'azione degli steroidi

Il meccanismo d'azione degli steroidi anabolizzanti non è simile a quello degli ormoni peptidici. Una volta nel flusso sanguigno, le molecole di steroidi vengono trasportate in tutto il corpo, dove reagiscono con le cellule del muscolo scheletrico, le ghiandole sebacee, i follicoli piliferi, alcune parti del cervello e alcune ghiandole endocrine. Gli steroidi anabolizzanti sono liposolubili, quindi possono penetrare nella membrana cellulare, che è composta da grassi; all'interno della cellula, gli steroidi anabolizzanti interagiscono (si legano) con i recettori degli androgeni nel nucleo e nel citoplasma. I recettori degli androgeni attivati ​​trasmettono un segnale nel nucleo cellulare, che altera l'espressione genica o attiva processi che inviano segnali ad altre parti della cellula. [7] Di conseguenza, viene stimolata la sintesi di tutti i tipi di acidi nucleici e viene avviato il processo di formazione di nuove molecole proteiche.

L'effetto degli steroidi anabolizzanti sulla crescita muscolare è dovuto ai seguenti meccanismi:

  • accelerazione della sintesi proteica
  • tempi di recupero ridotti
  • riducendo l'effetto degli ormoni catabolici (cortisolo, ecc.)
  • spostamento del differenziamento cellulare verso il muscolo, riducendo la formazione di cellule adipose
  • accelerazione delle reazioni metaboliche, a causa della quale si verifica la scomposizione del grasso
  • memoria muscolare

171bdaa3b449409e989b455584592f16